Edoardo Frosio: Lotta per la Cintura Nera, Trionfo con la Medaglia di Bronzo

Il 10 marzo si è svolta la finale nazionale cadetti A1, durante la quale la nostra squadra ha presentato un solo atleta, Frosio Edoardo, nella categoria +90 kg. Purtroppo, gli altri membri della squadra non sono riusciti a reggere le tensioni della competizione, a causa di vari fattori come la mancanza di spirito di squadra, determinazione, resilienza ed umiltà nelle fasi di qualificazione che avrebbero portato alla gara più importante dell’anno. Elementi importanti per raggiungere i propri obiettivi, ma a volte è difficile comprendere che il judo non è uno sport individuale; al contrario, è più di squadra di quanto un profano possa pensare. Purtroppo, anche chi lo pratica fa fatica a rendersene conto. Dietro i risultati di ognuno di noi, c’è un enorme lavoro di squadra, e se non si dà importanza a questo, diventa un’utopia il raggiungimento degli obiettivi prefissati. C’è il lavoro di un maestro, che tutti i giorni segue, corregge ed indirizza, c’è il lavoro dei compagni di squadra senza i quali sarebbe impossibile fare determinati lavori specifici. Se non riusciamo a capire che il risultato di ognuno di noi è il lavoro di tutti noi, ecco che ci troviamo a chiederci come mai non otteniamo risultati, e come sempre diamo la colpa a ogni cosa ed a chiunque tranne che a noi stessi. Il judo insegna ad affrontare le avversità della vita a piccole dosi, ma a volte capita che le avversità della vita vengano risolte da altri senza permettere a questi ragazzi di trovarne una soluzione.

Edoardo, già terzo classificato alla finale nazionale A1 Esordienti B dell’anno precedente, ha affrontato la competizione con grande impegno. Nonostante l’anno scorso avesse mancato il titolo nazionale a causa della mancanza di allenamento, quest’anno si è reso conto dell’importanza cruciale di una preparazione costante, certo in una categoria di età superiore le difficoltà aumentano, ma con un allenamento costante avrebbe sicuramente potuto giocarsela con il campione italiano di categoria, questa volta si è reso conto che allenandosi di media 3/4 volte alla settimana non si può competere contro chi si allena tutti i giorni per 2/3 ore al giorno, , d’altro canto ha sicuramente un grosso vantaggio sulla maggior parte dei suoi avversari, nei pesi massimi il nostro Edo ha la fortuna di avere un imponenza fisica di 135 kg per 1,90 m di altezza, ma ha bisogno di essere motivato dalla sedia, e cosi tra urla di incitamento e consigli tecnici batte il suo primo avversario. Il suo primo incontro è stato contro LOI ALESSIO, avversario che l’aveva sconfitto nell’edizione precedente. Questa volta, Edoardo ha avuto la meglio, piazzando un bel wazari di SOTO MAKI KOMI al golden score. Nel successivo scontro con MATTIOLI ALESSIO, Edoardo ha riconosciuto l’importanza dell’allenamento costante, confrontandosi con un avversario più tatticamente e atleticamente preparato.
Edoardo ha poi affrontato la finale per il 3° e 5° posto contro PIERISTI ANDREA, dove ha dimostrato la sua abilità tattica. Nonostante le sfide continue da entrambi i contendenti, Edoardo è riuscito a conquistare la tanto agognata Medaglia Nazionale, ottenendo la Cintura Nera. La presenza e il supporto psicologico del compagno di squadra Davide Previtali hanno contribuito positivamente al successo di Edoardo, sottolineando l’importanza dell’unità e della motivazione nella squadra.

Va notato che, nonostante la sua vittoria, Edoardo, attualmente cintura arancio, seguirà il percorso tecnico regolare prima di indossare ufficialmente la Cintura Nera 1° dan. Questa decisione è stata presa in modo consapevole, riflettendo la volontà di rispettare il significato profondo e l’importanza di tale riconoscimento nel judo.

In conclusione, il judo va oltre l’agonismo, incorporando valori come l’unità, la motivazione reciproca e la consapevolezza della crescita personale. Congratulazioni a Edoardo per il suo terzo posto e per aver raggiunto questo significativo traguardo nella sua carriera judoistica. Che questa esperienza continui a ispirarlo nel suo percorso.

Ciao a tutti

Gabriele

Lo Stage si svolgerà presso L'ORATORIO DI TREZZO SULL'ADDA (MI) in via Mons. Grisetti...
Luogo: RDS STADIUM - Via Lungomare Canepa, 15S - Genova TERMINE ISCRIZIONI: DOMENICA 5 MAGGIO...
Il Campionato Italiano Assoluto A2 al Palabarton di Perugia è stato un'onda di emozioni...
Luogo: Sarnico (BG) - Palazzetto dello Sport Comunale - Via Donatori di Sangue Quota gara:...
Luogo: Palazzetto dello Sport di Segrate, Via XXV Aprile TERMINE ISCRIZIONI MARTEDI' 30 APRILE Quota iscrizione...
Oro per Riccardo Esposto ed Edoardo Frosio, Argento per Bonacina, Bronzo per Babou. Partiamo da...
spot_imgspot_imgspot_img